Chiesa ortodossa

Ortodosso significa letteralmente fedele della “giusta dottrina”(dal greco όρθος, “retto”, “corretto” e δόξα, “opinione”, “dottrina”): gli ortodossi si ritengono, infatti, gli eredi della chiesa del primo millennio istituita dagli apostoli e, come tali, non riconoscono l’autorità del vescovo di Roma, il Papa.

La Chiesa Ortodossa, o Chiesa Cristiana d’Oriente, è la confessione cristiana (la forma di cristianesimo) diffusa nelle regioni orientali che corrispondono all’antico Impero Bizantino. La Chiesa Ortodossa, che in realtà è formata da una comunità di chiese autocefale, cioè prive di una figura centrale di riferimento, nasce ufficialmente con lo Scisma d’Oriente nel 1054, che sancisce la separazione dalla Chiesa Cattolica Romana, per questioni dottrinali ma soprattutto politiche e storiche.

La Chiese Ortodosse maggioritarie sono La Chiesa Ortodossa Russa e quella Greca: gli ortodossi in ogni caso diffusi in tutta l’Europa Orientale e, oggi, in virtù del fenomeno migratorio, costituiscono una minoranza religiosa anche in quella Occidentale.

Ti potrebbe interessare...