La Slam Poetry che si vede e si sente

La Slam Poetry che si vede e si sente
Quando:
13 Settembre [email protected]:00–23:45
2019-09-13T18:00:00+02:00
2019-09-13T23:45:00+02:00
Dove:
Old Distillery
Aosta Centro
La Slam Poetry che si vede e si sente @ Old Distillery

I Giovani Sordi Italiani invitano tutti a cimentarsi in una gara di poesia

Il 13 settembre ad Aosta dall’antica Porta Romana un’onda poetica invaderà la città. I Giovani Sordi Italiani invitano tutti a cimentarsi in una gara di poesia, canzoni e Visual Vernacular, sullo stile della Slam Poetry americana. Con o senza parole.

I giovani sordi non sono più “silenziosi”

Questo evento di poesia nasce all’interno delle celebrazioni per festeggiare i 25 anni del Comitato dei Giovani Sordi Italiani (CGSI), nato all’interno dell’ENS, Ente Nazionale Sordi, nel 1994.

Il primo nome del movimento giovanile sordo era “Gioventù Silenziosa d’Italia”, dal 1980 fino al 1992, epoca in cui, anche a causa del minore sviluppo della tecnologia che oggi permette facilmente ai sordi di “vedersi”e comunicare attraverso gli schermi, i movimenti dei giovani sordi erano frammentati nelle diverse regioni italiane. Il Comitato dei Giovani Sordi promuove iniziative per sostenere e sviluppare la cultura dell’inclusione, i diritti e i talenti dei ragazzi sordi in Italia e nel mondo.

In questo video il poeta Nicola Della Maggiora spiega come partecipare all’evento nella Lingua dei Segni:

Ecco una famosa poesia nata “senza parole”: la poetessa Rosaria Giuranna non ne ha bisogno. Si chiama “L’Orologio”, ascoltate, anzi guardate:

Il performer Mauro Iandolo interpreta la musica in LIS. I suoi genitori sono sordi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *